Davvero Putin è uno nemico del nuovo ordine mondiale?

putin massoneria

Ogni tanto su Facebook mi affaccio nei gruppi dove si affrontano temi legati al progetto mondialista. Dopo pochi minuti ho già l’orticaria. Fatto salvo qualcuno, la maggioranza delle persone che frequentano questi gruppi e si credono “sveglie”, in realtà dormono quasi come gli altri. O meglio, hanno compreso che c’è qualcosa che non va, e che c’è un’elite che si sta impossessando del mondo, tuttavia poi cadono nei tranelli orditi dal sistema stesso, nonché nel divide et impera, nel gioco dei “buoni” contro i “cattivi”.

Orde di pseudo-dissidenti elogiano Putin, fanno il tifo per lui come se fosse un calciatore, lo elevano a paladino contro il nuovo ordine mondiale… poveri stolti!

Ma davvero credete che uno come Putin, uomo del KGB, non sappia come stanno le cose? Pensate che voi sapete del progetto nwo e lui no? Maddai. Sveglia!

Certo, molti politici – deputati e senatori – sono marionette filoguidate ignare dei propositi dell’elite, si limitano ad obbedire al leader del partito (partito controllato o tenuto in scacco dai poteri) cercando di assicurarsi incarichi o vantaggi personali. Deputati come il celebre Razzi, ma anche le tante giovani del PD e del PDL, o di M5s, non sanno niente del nwo, esattamente come molti cittadini sono ignari, e se gli capita di leggere qualcosa non gli danno peso, “complottismo”… Ma i leader, i ‘pezzi grossi’, certamente sanno come stanno le cose. Anche Beppe Grillo parlava di signoraggio già nel 1998, sa come funziona il sistema monetario… vi pare che non sappia? Tuttavia non ha niente da ridire quando alle “quirinarie” qualcuno dei suoi caldeggia Romano Prodi, membro di Bilderberg, Trilaterale e uomo di Goldman Sachs. Chi lo propone come presidente, probabilmente non conosce molte questioni… ma Grillo? Casaleggio? Meditate gente…

Un leader come Putin, in ogni caso, NON PUO’ non sapere. Anche solo per il ruolo che ha rivestito nel KGB.

Negli ultimi tempi gira la voce che Putin avrebbe “minacciato di rivelare al mondo che l’11 Settembre è un false flag” Baggianate. Trovate una fonte autorevole a sostegno di questo. Un comunicato ufficiale, o simili. Non lo troverete. Mi sono informato a fondo, e ho scoperto, girando tra “fonti” che rimpallano da un sito all’altro, che la notizia è stata messa in giro da un blogger russo e poi rilanciata da blogger di tutto il mondo, effetto catena. In realtà Putin alcuni anni fa, in relazione ai fatti dell’11 Settembre, disse che “è da folli pensare che sia stato un auto attentato”. E figuriamoci se lui ha creduto, anche per un millisecondo, alla storia di Bin Laden…

Putin è come M5s: uno strumento del sistema, che porta avanti un copione ben preciso. Anche PD e PDL fino a qualche anno fa SEMBRAVA che litigassero… ma erano allora d’accordo come lo sono oggi. Ora è emerso ciò che è sempre stato.

Putin e Obama sono la versione internazionale del dualismo. Questo non significa che le tensioni non siano reali: lo sono, e secondo molti le tensioni peggioreranno, da qui al 2018-2020, e porteranno ad una guerra… la peggiore guerra della storia dell’umanità. Semplicemente perché il progetto era ed è questo. Dopodiché l’umanità avrà il governo unico mondiale che certe dinastie  lavorano da decenni per imporre.Come previsto dalla “corrispondenza tra Albert Pike e Mazzini” risalente al milleottocentosessanta…

Ora vi fornisco spunti di riflessione da approndire per capirci qualcosa. Le questioni seguenti non rappresentano nessun “segreto” ma sono ben poco dibattute anche dai blog complottisti.

L’ex presidente russo Gorbaciov, quello che ha smantellato l’URSS, oggi vive negli states. E secondo qualcuno, sarebbe stato un collaboratore della CIA, che raggiunse il potere in Russia grazie ad un certosino lavoro statunitense di infiltrazione e di corruzione dei gerarchi sovietici. Una volta divenuto presidente, Gorbaciov smantellò l’URSS e aprì agli USA, mentre i potenti gerarchi russi si spartirono il paese. Da Gorbaciov in poi, tutti i presidenti russi sono stati strumenti dell’elite. E se Boris Eltsin – un ubriacone, una marionetta che più non si può, una “testa di legno” – ha avuto un ruolo marginale, Putin ha un ruolo fondamentale nei piani dell’elite.

E infatti hanno fatto in modo di consolidare bene la sua leadership.

La tabella sotto, presa da Google, mostra l’andamento del PIL russo. Come vedete negli ultimi 15 anni è passato da meno di 400 a 2.097 migliaia di miliardi di dollari: è quintuplicato! E grazie a chi? Se la Russia è cresciuta, è grazie alle nazioni europee e anche agli Usa. Ha influito anche la Cina e altri paesi emergenti, ma il grosso della ricchezza russa deriva dall’Europa, in primis dal commercio di petrolio e gas.

pil russia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel mondo l’economia e la geopolitica sono decise a tavolino dall’elite. Nulla è lasciato al caso. Loro decidono dove si muore di fame, e dove deve esserci lavoro, ricchezza e benessere. E hanno consentito alla Russia di crescere molto.

Perché? Forse perché per realizzare la 3° guerra mondiale profetizzata da Pike e Mazzini (e ripresa dal video “Gaia nuovo ordine mondiale” di Casaleggio) è necessario che la Russia ed i paesi arabi siano adeguatamente forti. Altrimenti sarebbe stata un guerra impari, e non si concretizzerebbero i propositi di riduzione della popolazione tanto desiderato dall’elite.

Per questo motivo utilizziamo il petrolio, nonostante ci fossero decine e decine di alternative più economiche e salutari. Se non si utilizzassimo il petrolio, il medioriente non avrebbe incamerato quelle immense cifre che sono in parte servite per finanziare il terrorismo. Per quale motivo l’elite avrebbe dovuto “forzare” il mondo a basare l’economia su una materia prima presente principalmente in paesi ecome l’Arabia Saudita, l’Iraq, il Kuwait, l’Iran, la Libia? Nulla è casuale… nulla!

Non limitatevi ad analizzare il vostro periodo storico! Il progetto di governo unico mondiale viene da lontano, molto lontano. Ovviamente non si tratta di un progetto di facile realizzazione, creare i presupposti ha richiesto decenni, secoli. Tutto è iniziato quando le banche centrali sono divenute gestite da banchieri privati. Impadronendosi dell’emissione monetaria, i banchieri negli anni si sono impadroniti di tutto, hanno assunto il controllo del governo USA, e progressivamente hanno esteso il loro dominio. Hanno condizionato eventi storici già dai tempi della rivoluzione francese.

E hanno creato le condizioni affinché avessero luogo la 1° e la 2° guerra mondiale, che hanno rappresentato punti-cardine del progetto. Anche queste – come la 3° guerra mondiale, che deve ancora avvenire – era prevista nella già menzionata corrispondenza tra Pike e Mazzini (sapete di cosa parlo, vero? http://www.disinformazione.it/mazzini.htm)

Annunci

One thought on “Davvero Putin è uno nemico del nuovo ordine mondiale?

  1. Scusa ma non sono d’accordo sul dividi et impera…innanzitutto non hanno ancora vinto e se la Russia e la Cina si mettono di traverso no so se gli americani riusciranno a fare quello che voglio fare con l’ordine mondiale e kissinger e un loro portavoce sicuro di vincere…io non ne sarei tanto sicuro… in quanto alle orde che si chieranoi con punti dicendo che dormono più degli altri da che pulpito …tu che hai scritto questo articolo sei in contatto con le verità assolute?!?!?! …

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...